Istituto Comprensivo di Trescore Cremasco

Via Marconi, 5 - 26017 Trescore Cremasco (CR)
Telefono 0373 273120 - Fax 0373 291217
Pec: CRIC812001@pec.istruzione.it
Mail: CRIC812001@istruzione.it

PERCORSO AFFETTIVO NELLA SCUOLA PRIMARIA

Classe 1^ e 2^:
Si favorisce un percorso psicomotorio relazionale con la psicomotricista Mariangela Vailati. La psicomotricità relazionale, attraverso il movimento, giochi spontanei e organizzati, pone l'attenzione al vissuto di ciascuno, al proprio modo di relazionare con i pari, con gli oggetti e con gli adulti.Oltre che le sedute con i bambini, sono previste anche riunioni con le insegnanti per un ritorno rispetto alle dinamiche relazionali osservate e riguardo ai casi singoli da prendere in considerazione.

Classe 3^:

girotondo

 

 

 

 

 

 

Gli obiettivi specifici dell'esperienza ruotano attorno alla finalità generale di creare un clima sereno di relazione all'interno del gruppo-classe.
Ogni incontro è strutturato in modo tale da alternare momenti di tipo ludico ad altri più riflessivi e di condivisione di esperienze e vissuti personali.

Laboratorio "Tutti per uno, uno per tutti": 1 ora per un quadrimestre.

 Classe 4^:

lettera o

Ogni incontro è strutturato in modo tale da alternare momenti di tipo ludico ad altri più riflessivi e di condivisione di esperienze evissuti personali.
Laboratorio: L'importante è partecipare" : 1 ora per un quadrimestre.
Gli obiettivi specifici dell'esperienza ruotano attorno alla finalità generale di sperimentare modalità di relazione fondate sulla negoziazione, sulla capacità di collaborare, integrando potenzialità e punti di vista diversi.

 

 Classe 5°: Progetto adolescenza

cartellone

Il progetto nasce dall'esperienza del Quest international, un'organizzazione pedagogica nata nel 1975, mediata in italia dal Lion cup.Si propone di: aiutare i bambini e i ragazzi a -sviluppare le capacità necessarie per un corretto inserimento sociale;favorire lo sviluppo della loro personalità;
-raggiungere una prevenzione primaria nei riguardi di tutte le devianze;

-sviluppare l'autostima e il senso critico;

-migliorare i rapporti di gruppo;

-prevenire i comportamenti a rischio.