Istituto Comprensivo di Trescore Cremasco

Via Marconi, 5 - 26017 Trescore Cremasco (CR)
Telefono 0373 273120 - Fax 0373 291217
Pec: CRIC812001@pec.istruzione.it
Mail: CRIC812001@istruzione.it

PROGETTO “ GIOCARE CON LA SCIENZA”

La progettazione di Educazione Scientifica nella Scuola dell’Infanzia è basata sull’osservazione di fenomeni scientifici e sull’esplorazione di caratteristiche ambientali, supportate da semplici esperimenti  per suscitare l’interesse  e la curiosità  verso le scienze dei bambini di tre, quattro e cinque anni.

Il percorso si articola nelle seguenti tematiche :-Esplorare la luce naturale ed artificiale con “osservazione” e rappresentazione  grafica del sole per scoprire che il sole non si può osservare ad occhio nudo, che i raggi non si vedono, ma si possono scoprire attraverso le foglie degli alberi in giardino, nel cielo attraverso le nuvole, negli ambienti attraverso i fori delle tapparelle. Si possono catturare utilizzando  un tubo di cartone e costruire “l’acchiapparaggi” mentre con il gioco della “scatola nera” il bambino scopre che gli oggetti non hanno colore se non sono illuminati.

- Scoprire che un corpo possiede un’ombra con il gioco delle “ombre cinesi” proposte sia utilizzando la luce artificiale che la luce del sole. In giardino in un punto ben illuminato, i bambini disposti uno vicino all’altro potranno vedere l’ombra del proprio corpo, osservando che la lunghezza dell’ombra dipende dalla loro altezza; potranno sperimentare con il gruppo sezione la costruzione dello “gnomone” e della meridiana

- Esplorare che l’aria esiste, occupa una spazio e va in tutte le direzioni con proposte ludiche guidate, per sperimentare che l’aria si respira, la possiamo vedere, la possiamo intrappolare;

  • gioco “il foglio si solleva” in cui metto un foglio di carta sotto il labbro inferiore e soffio facendo alzare il foglio in direzione orizzontale;
  • gioco “le bolle”, nel quale con una cannuccia produco bolle d’aria in un bicchiere pieno d’acqua;
  • gioco “il botto” in cui soffio dentro un sacchetto di carta  poi schiaccio e faccio il “botto” ( l’aria rumore quando si muove);
  • gioco con le cannucce per travasare l’acqua da un bicchiere pieno ad uno vuoto;
  • gioco “il barattolo vuoto” nel quale immergo lentamente un barattolo vuoto in una bacinella piena d’acqua tenendolo capovolto e verticale: l’acqua non riempie il barattolo poiché al suo interno rimane imprigionata l’aria: il barattolo non era vuoto ma “pieno d’aria”;
  • gioco “il cartoncino che non vuole fare il bagno” nel quale appallottolo un pezzo di cartoncino e lo metto sul fondo del bicchiere in modo che non possa cadere. Capovolgo il bicchiere e lo immergo verticalmente nella bacinella piena d’acqua, estraendo poi il bicchiere osservo che il cartoncino non si è bagnato;
  • gioco “il sacchetto acchiappavento”nel quale in una giornata di vento appendo ad un ramo un sacchetto di plastica, ed osservo che con la folata di vento il sacchetto si gonfia e chiudendolo rimane gonfio, pieno d’aria.

- Scoprire che la materia può subire trasformazioni ( solido, liquido, gassoso) attraverso  l’osservazione diretta della trasformazione dell’acqua in ghiaccio e viceversa. Sperimentazione diretta dell’acqua che bolle, del vapore che sale e dell’acqua che diminuisce (durante lo svolgimento di questo gioco è indispensabile il rispetto delle norme di sicurezza); osservazione diretta della neve o brina e successive trasformazioni a seguito dei cambiamenti di temperatura.

i bimbi e la neve raccogliamo la neve

ESPERIENZE SUL CAMPO DI TUTTI I PLESSI

  • Uscite nel giardino della scuola e nel territorio Comunale per osservare la trasformazione della  natura nel susseguirsi delle stagioni.Osservazione  e classificazione degli insetti in primavera.
  • Allestimento e cura , nelle scuole dove è possibile , di un piccolo orto per sperimentare le fasi della germinazione, della crescita di alcuni ortaggi ( insalata, rapanelli).
  • Esperienze di giardinaggio nelle aiuole  della  scuola.
  • Semina, all’interno della sezione in vasi, sperimentando diversi procedimenti ( il vaso collocato in un posto buio, senza mai innaffiare, non usando la terra ma il cotone idrofilo, mettendo direttamente i semi nelle pigne, ect.)
  • Uscita nei campi per osservare la coltivazione del granoturco.
  • Visita ad un giardino privato per osservare la vite e gli alberi da frutto.
  • Visita al negozio di frutta e verdura per scoprire  frutta e verdura propria delle stagioni.
  • Allestimento in giardino di cassette per uccelli diurni.
  • Osservazione dei nidi degli uccelli, sugli alberi del giardino o nelle vicinanze della scuola

Di anno in anno vengono proposte uscite didattiche nel territorio relative al percorso  svolto a scuola.

VISITA   LA   DOCUMENTAZIONE   COMPLETA   delle  SCUOLE DELL'ISTITUTO